Adempimento

Dichiarazione IVA 2021: rimborsi e compensazioni

Nel momento in cui dalla dichiarazione IVA 2021 emerga un credito in capo al contribuente, lo stesso potrà decidere, sempre che ne ricorrano le condizioni previste dalla disposizione normativa, di utilizzarlo in compensazione
orizzontale ovvero richiederne il rimborso, tenendo presente che, ai fini della richiesta del rimborso IVA annuale, il contribuente dovrà compilare il quadro VX e, più precisamente, il rigo VX4.

Da sapere

Compensazioni orizzontali dei crediti IVA al via

Dall’11 febbraio, i contribuenti che hanno presentato il modello IVA 2021 già il 1° febbraio, cioè il primo giorno utile per l’adempimento, possono utilizzare in compensazione “orizzontale”, per un importo superiore a 5.000 euro, l’eccedenza detraibile risultante dalla dichiarazione IVA relativa all’anno 2020. Ai fini della compensazione, salvi specifici esoneri, la dichiarazione deve essere munita di visto di conformità o di sottoscrizione dell’organo di controllo contabile, mentre il modello F24 che espone la compensazione del credito IVA va presentato utilizzando esclusivamente i servizi telematici Entratel o Fisconline.

Scarica agenda e notizie della settimana